Wow, quanto sei fortunato!!!

Tempo di lettura 3 minutes


Hai mai sentito questa frase?

L’hanno detto a te o a qualcun altro? Sono sicura che tutti noi l’abbiamo già sentita.

Ma cosa significa essere fortunato? Cos’è la “fortuna”? Esiste davvero?

È tutto cosi semplice? Se ho “fortuna” vado avanti e se sono “sfortunato”, non avrò mai niente?! ….. Che tristezza!!!

Tante volte mi sono fermata a pensare su questa parola “fortuna”, alla quale spesso viene dato un valore dominante riguardo al nostro modo di vivere.

abbonamenti Studio Samo

Sarà vero che certe persone sono nate per vivere una vita agiata e altri invece sono nati per vivere da indigenti?

Ma riflettiamo: per esempio che ruolo hanno:

* La famiglia

* L’opportunità di studiare o meno

* l’ambiente dove si cresce

* le nostre credenze ecc…

Sono tante le cose che influenzano e che possono modellare la nostra vita, ma la buona notizia è che possiamo cambiarla quando e come vogliamo.

Per questo non voglio soffermarmi su cosa ci può condizionare, ma su cosa siamo in grado di fare con quello che abbiamo vissuto.

Premetto che credo in Dio e credo che Egli abbia dato a tutti le stesse capacità, per cui tutti siamo in grado di migliorarci se ci impegniamo.

Ecco il punto: Impegno e apprendimento

Essere bloccati da quello che già sappiamo, credere che siamo già arrivati e non abbiamo più niente da imparare è il più grande e triste handicap per l’essere umano.

La Bibbia dice che l’uomo pecca per la sua ignoranza.

Uno scrittore brasiliano, Paulo Vieira, nel suo libro “O Poder da Acao” asserisce: “Non ho ciò che ancora non conosco”. Cioè, non conosco il modo per avere ciò che vorrei.

Perciò, la conoscenza ci apre tutte le porte, per ottenere quello di cui abbiamo bisogno e per realizzare i nostri sogni e desideri.

“Tutte le cose sono belle in sé, e diventano ancora più belle quando l’uomo le apprende”. “La conoscenza è vita con le ali”.
(Khalil Gibran)

 

L’altro punto è l’impegno.

Perché tante volte non ci mettiamo l’impegno per raggiungere delle cose che vorremo avere? Cos’è che toglie la nostra voglia di impegnarci?

Attribuire la colpa ad altri e trovare delle giustificazioni per mettere la nostra anima in pace é molto comune ma non aiuta a risolvere la situazione.

È forse più comodo accettare la nostra condizione di vita attuale, piuttosto che lottare per cambiare.
Sappi che tutto è dentro te stesso, la tua strada la fai tu!

Mi rivolgo alla capacità che ci ha dato Dio, ma se non mi rendo conto di che cosa posso essere capace e non mi impegno con mente e corpo riguardo a quello che voglio conquistare, non lo avrò mai, non raggiungerò mai la vita che mi piacerebbe avere.

“Impegnarsi” secondo lo wikidizionario è:

 – concentrarsi e cercare una condizione favorevole per espletare uno o più compiti o azioni. 

 – È adottare la sapienza, l’intelligenza e la conoscenza dell’intelletto al fine di poter compiere cose proficue, utili, ingegnose. 

 – È sforzarsi, faticare per raggiungere dei risultati.

Ed ecco che arriviamo alla conclusione che conoscenza e impegno camminano mano nella mano.

Se m’impegno a conoscere, a studiare, a migliorare me stesso e metto tutto il mio sforzo fisico e mentale per raggiungere i miei sogni e desideri, allora, di sicuro tutto questo mi porterà direttamente alla “fortuna”.

Allora non ti domandare se sei sfortunato, piuttosto domandati:

“Che cosa sto facendo per avere fortuna”?

Credo che questa sia la domanda che dobbiamo farci tutti i giorni.

Lettura consigliata:

Pensa e arricchisci

Puoi acquistargli cliccando sulle foto.

L’arte di vivere

E, Buona fortuna a te!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *